1/5

They lost their native land, they left their home and their proprieties to keep their freedom. How to move on without looking back? How to put memorabilia back together, from these remainders? This project is a research through my lost identity.

This is part an art project about my father's family, concerning the immigration of the '40s and '50s from Histria to Italy.

Quando a 90 anni la mia nonna paterna ha lasciato la casa in cui aveva vissuto gli ultimi 55 anni (26 dei quali sola, dopo la morte di mio nonno), ho preso alcuni oggetti e ho scattato alcune fotografie per serbarne il ricordo.

Nella nuova camera, mia nonna si era portata con sé poche cose.

Alle pareti i quadri erano ancora appesi, tranne uno. Lo riconosco: è il panorama della sua Orsera.

 

Ho il ricordo di quella vista, dei suoi racconti e di non capire fino in fondo il motivo per cui non voleva tornare. Da qualche tempo lei non c'è più e solo lo scorso anno ho deciso di andare a rivedere per lei quella cittadina sul mare.

Con accuratezza ho collezionato tutte le informazioni a mia disposizione e ho ripercorso i luoghi e gli spazi, per ricostruire in me quella memoria che stava scomparendo.

Al ritorno, una piacevole scoperta: tra gli oggetti che ho conservato, due sedie son partite da lì', quando nell'agosto del 1948 sono state caricate su un vaporetto e trasportate in un magazzino.

Ora, come un amuleto, fanno parte della mia casa. Due sedie semplici, bianche e di legno.

A guardarle vicine, mi ricordano i miei nonni.  

MEMORABILIA

MEMORABILIA #1

2016

32x42x2 cm

mixed media on plaster

(digital photograph printed on a calligraphy's paper transfered on three-dimensional plaster)

Copyright © Ornella Orlandini. All Rights Reserved

© 2023 by JOHN SMITH PHOTOGRAPHY. All rights reserved

  • Facebook Square
  • Instagram Square